Zona Isola


Isola è uno di quei quartieri definiti ormai "creativi", dove le realtà artigiane di un tempo si trovano a stretto contatto con spazi d'arte, negozi alternativi e ristoranti di qualità.

I suoi abitanti lo definiscono un "paese", dove le persone si conoscono e si salutano, si aiutano e convivono, capitalizzando le loro differenze culturali, etniche e linguistiche.

Oggi il quartiere sta subendo pesanti trasformazioni urbanistiche: la città della Moda sorgerà proprio a due passi; gli affitti aumentano, i centri sociali e culturali degli anni '90 vengono sgomberati diventando palazzine residenziali, i luoghi di aggregazione spariscono lasciando il ruolo di spazio pubblico a locali e attività private.
Come diventerà Isola? E soprattutto, cosa vorrebbero i suoi abitanti?

Il Laboratorio Creativo sullo Spazio Pubblico si è interrogato su questi temi e ha deciso di conoscere meglio le realtà del quartiere, andando direttamente ad intervistare abitanti e negozianti, associazioni e artigiani.

Cosa abbiamo scoperto? Al di là dei pregi e difetti raccontati dagli "isolani" - siano essi di vecchia data o di arrivo più recente -, Isola conserva una sua identità, del tutto particolare rispetto al panorama cittadino. La sensazione di "isolamento" ha forse preservato il tessuto di relazioni quotidiane, le chiacchiere coi negozianti, gli spostamenti a piedi ma provoca anche ansie e paure nei confronti dei cambiamenti già in corso e prevedibili. Certo, l'incontro fra diversità ha sempre prodotto nuove energie nel quartiere, purché esse riescano a venire a contatto e ad accrescersi reciprocamente.
E allora, esterni, insieme a CityO e Mediatria, ha deciso di promuovere uno strumento di messa in rete, un sito web indipendente, chiamato zonaisola.it, uno spazio virtuale dove le persone possano esprimersi liberamente sul proprio quartiere, le associazioni possano presentare le loro attività e i loro eventi, i cittadini possano proporre progetti condivisi per migliorare Isola, i suoi servizi e i suoi spazi pubblici.
L'evento Girano Voci ha accompagnato il debutto del sito web perché le relazioni possono sì partire dal virtuale ma si devono poi realizzare e concretizzare, in un quartiere come Isola soprattutto.

Dopo i mesi di indagine e sopralluoghi, ora l'attenzione del Laboratorio si sta rivolgendo a quegli spazi pubblici degradati e sottoutilizzati, con un potenziale che può essere fatto riscoprire agli abitanti attraverso azioni temporanee e di rivitalizzazione. Piazzale Archinto con i suoi alberi e le sue aiuole inaccessibili, il Cavalcavia Bussa, oggi simbolo della marginalità ma anche della possibilità di unione e incontro con altre parti della città. Il Laboratorio è al lavoro e accetta consigli e suggerimenti da tutti gli abitanti e i frequentatori di Isola.

Visitate zonaisola.it

Evento Girano Voci


vai al progetto



twitter facebook myspace

 
twitter facebook myspace
esterni
info@esterni.org
Tel 02 54 019 076

Redazione
redazione@esterni.org

*esterni è un marchio registrato dell'Associazione Culturale Aprile